“Free solo. La vita nelle mani” di Roberto Vaiana

Non è facile raccontare, nemmeno a chi scala quotidianamente, una storia che si muove fra un appiglio verticale e un altro orizzontale, passando semplicemente per tutte le infinite varianti che un appiglio può avere in un metro di pietra. Neppure se lo fai senza corda, in un vuoto assurdo.”

Da questa frase, scritta nell’ introduzione del libro da Maurizio “Manolo” Zanolla, leggenda vivente dell’arrampicata italiana, bisogna partire per descrivere l’opera prima di Roberto Vaiana, chirurgo bresciano e appassionato di arrampicata.

(Continua a leggere su Faber Giornale)

fabergiornale3

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...