Giovanissimi: intervista a Omar Danesi, allenatore del Milan U15

Pochi giorni dopo la partita con il Feralpisalò ho avuto occasione di incontrare l’allenatore del Milan under 15, Omar Danesi, ecco il resoconto dell’intervista

Giovanissimi Campioni ha incontrato Omar Danesi, l’allenatore del Milan under 15. In un lungo colloquio il tecnico, originario della bresciana, ha parlato della filosofia di gioco dei rossoneri, dei suoi interpreti migliori e degli obiettivi della stagione per i Giovanissimi.

Omar Danesi è un classe ’71 alto e magro, che viene dalla provincia bresciana. Proviene da una famiglia innamorata di calcio: lui stesso ha giocato (soprattutto in serie C), come il fratello, e ora sono entrambi allenatori. Danesi ha iniziato nel settore giovanile del Brescia per poi passare al Rigamonti ed approdare al Milan nel luglio 2010.

Per prima cosa grazie per averci concesso questa intervista. La partita con il Feralpi (vinta 8-0 dal Milan) è stata abbastanza semplice. Quello che ho si nota vedendo il Milan è soprattutto la volontà di creare gioco: contro il Feralpi Iglio prendeva la palla in difesa e cercava di smistare. Vi troviamo molto impostati nel gioco: altre squadre hanno un coefficiente fisico maggiore di voi, cosa ne pensi?

Sono d’accordo su tanto di quello che hai detto. Domenica (si riferisce alla partita con il Feralpisalò ndr) la partita si è messa subito in discesa, perché già al 15esimo stavamo già 3-0. La base comunque di tutto ciò passa attraverso il gioco: la nostra mentalità, ma non solo della categoria Giovanissimi Nazionali, di tutto il settore giovanile è quella di cercare di proporre un’identità vera nel comando del gioco. il comando del gioco passa da tutta la squadra, a aprtire dal portiere, quindi un’azione corale. Non prediligiamo le palle lunghe, o le seconde palle perché riteniamo che sia molto più formativo per un giocatore toccare il più possibile la palla. E di conseguenza questa è la nostra filosofia di gioco.
Posso anche condividere che altre squadre non usino questa arma ma, essendo una filosofia del club, magari altre società preferiscono invece ottenere un risultato attraverso un gioco diverso. Quindi un gioco piè diretto, più sulla prima punta o in contropiede. Questo può essere condivisibile o no nel settore giovanile, noi invece pensiamo che la strada migliore sia quella per la formazione del giocatore, quella di passare attraverso un gioco, un gioco rasoterra.

Continua a leggere sulla pagina Facebook di Giovanissimi Campioni (oppure su Milannews.it)

Segui Giovanissimi Campioni su Facebook!

11692542_1504300399860673_453502368266149005_n

 

Annunci

Un pensiero su “Giovanissimi: intervista a Omar Danesi, allenatore del Milan U15

  1. Pingback: Giovanissimi: intervista a David Suazo, allenatore Cagliari U15 | Veterani si nasce

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...